Inizierà a Novembre la nuova edizione del master Risk Engineering e Management. In questa edizione: modalità online interattiva e immersiva, appuntamenti in aula, storie d’azienda raccontate dai protagonisti, business game e role play per applicare i concetti tecnici allenando le abilità relazionali. Fino all’8 ottobre è previsto uno sconto del 10% sul costo del master.

Leggi le testimonianze di alcuni professionisti che hanno partecipato alla precedente edizione del master.

Alessandra Tricerri, Broker presso Moma Broker S.r.l.

Alessandra Tricerri, Broker presso Moma Broker S.r.l.

“Dopo essermi laureata ho deciso di seguire le orme di famiglia, dove abbiamo una lunga esperienza nell’ambito del brokeraggio.

Oltre alla preziosa esperienza sul campo, sentivo l’esigenza di colmare il mio gap formativo sul risk management. Tra le diverse offerte sul mercato, ho scelto il master Cineas poiché mi ha colpito particolarmente per il livello dei docenti, con molti professionisti di alto prestigio, noti in campo assicurativo e peritale. Dopo aver finito il percorso formativo non posso che confermare la qualità della docenza, ho fatto tesoro di ogni lezione e di ogni esercitazione.

A livello esperienziale, mi rendo conto che è cambiato il mio modo di approcciarmi a clienti e prospect, punto molto sull’analisi dei rischi. Nella mia professione ho la possibilità di interfacciarmi con grandi aziende operative a livello internazionale, ma anche con piccole imprese, che hanno una gestione assicurativa fondata ancora su polizze standard poco adatte alla loro realtà, con una scarsa consapevolezza dei loro rischi.

Quando le incontro non mi concentro sulla mera vendita della polizza, ma cerco di fare le domande giuste per iniziare ad analizzare i loro rischi, mi concentro sull’età e la manutenzione degli impianti, sulla loro catena produttiva, sui loro sistemi di prevenzione dei danni da incendio, etc.

Mi interessa che gli imprenditori, prima di decidere se e come trasferire il rischio siano consapevoli di quali siano gli eventi avversi a cui potrebbero realmente andare incontro. Molte aziende non sono abituate a questo tipo di servizio, rimangono piacevolmente sorprese e comprendendo il valore di questa consulenza si affidano con più fiducia.

Credo che oggi un broker per essere un bravo professionista, non possa prescindere da un percorso formativo sul risk management, ci vuole una formazione continua che segua l’evoluzione di rischi emergenti e sempre più frequenti, come quello catastrofale, quello cyber, o quello ambientale.

Su quest’ultimo per esempio la consapevolezza è quasi inesistente, spesso gli imprenditori credono che il rischio di danno all’ambiente abbia a che fare con lo smaltimento dei rifiuti, non si rendono conto che potrebbero andare incontro a questo evento anche con un banale incendio, ecco perché ho deciso di specializzarmi proprio in questo ambito e parteciperò alla prossima edizione del master Environmental risk assessment and management di Cineas”.


Alberto Mori, Risk e loss management consultant, Agente presso FINITAL SpA

Alberto Mori, Risk e loss management consultant, Agente presso FINITAL SpA

Avevo già partecipato ai corsi Cineas e volevo frequentare questo master da molto tempo.

Si tratta certamente di un percorso impegnativo, ma devo ammettere che nei mesi di frequentazione, aspettavo il venerdì per partecipare alla nuova lezione.

Lavoro come Agente nel mondo delle Assicurazioni da oltre 37 anni. Ho iniziato da responsabile del settore sinistri di una vasta area della Toscana, un’esperienza che mi è servita molto per comprendere realmente i rischi; oggi sono responsabile della divisione assunzione tecniche rami no motor e no vita, oltre che della divisione broker dell’agenzia.

Tutto quello che sapevo di risk engineering l’ho acquisito sul campo, nell’interfacciarmi direttamente con le imprese, analizzare le loro modalità di lavoro, il loro approccio, capire dove potevano celarsi le loro criticità e di conseguenze i punti di maggiore esposizione al rischio. In questo percorso sono stato aiutato dagli Ispettorati Tecnici delle Compagnie, accompagnando i colleghi sui siti da assicurare mi ha permesso di individuare correttamente ed analizzare le possibili minacce ed i sistemi di prevenzione e protezione da poter “mettere in campo”.

Avevo però necessità di approfondire ancora le mie conoscenze tramite la formazione e ho avuto ragione a investire in questo percorso, perché sono riuscito a portare fin da subito le nozioni apprese durante il master nel mio lavoro. Ho potuto affinare ulteriormente le mie tecniche assuntive di analisi dei rischi, ho utilizzato alcuni materiali ricevuti durante il master in alcune trattative con il cliente, per fargli comprendere il valore di un’analisi del rischio approfondita. Oggi sono sicuramente più performante dal punto di vista consulenziale.

Tutti gli intermediari assicurativi hanno bisogno di nozioni di risk management, ma soprattutto chi approccia le aziende non può esimersi dal una formazione di questo genere. Per questo motivo sto utilizzando le nozioni del master anche nel fare formazione ai professionisti delle reti di vendita.


Viola Morelli, Property Underwriter presso Swiss Re Corporate Solutions

Viola Morelli, Property Underwriter presso Swiss Re Corporate Solutions

“Sono nell’ambito assicurativo da 11 anni, avevo sempre fatto formazione on the job, ma quando Swiss Re mi ha offerto l’opportunità di partecipare al master Risk engineering and management ne sono stata entusiasta.

Nella mia carriera mi sono sempre occupata di property e mi interessava formarmi anche su altre linee di business, così come approfondire gli aspetti legali e le competenze di gestione dei sinistri, anche per avere un profilo professionale più completo in ottica futura.

Avevo avuto feedback molto positivi sul master Cineas, che mi è sempre stato descritto come un percorso impegnativo ma estremamente formativo, cosa che poi ho effettivamente potuto confermare durante il mio iter.

Ho apprezzato molto il fatto di trovarmi in aula con professionisti provenienti da ambienti diversi con esperienze diverse, la cui condivisione è stata molto preziosa e con cui è stato possibile creare un network proficuo e sinergico.

Oltre alle nozioni che non erano legate specificatamente al mio ruolo e che ho potuto acquisire durante il master come la parte di responsabilità, quella legale e quelle relative ad altre linee di business ho potuto approfondire anche alcuni temi legati al property, anche dal punto di vista ingegneristico e legale. Oggi mi rendo conto che per esempio analizzando un report fatto da un ingegnere, ho le nozioni per comprenderlo meglio rispetto al passato, la stessa cosa per gli aspetti di contrattualistica. Nel settore assicurativo c’è molta prassi e conoscere la teoria che sta alla base di ogni procedura o modello mi ha aiutata a razionalizzare i processi e valutare i vari casi con più consapevolezza e padronanza della materia”.


Lorenzo De Giuli, Senior Marine Underwriter presso Cattolica Assicurazioni

Lorenzo De Giuli, Senior Marine Underwriter presso Cattolica Assicurazioni

“Ad oggi sto lavorando e sto finendo la magistrale, per cui si trattava già di un periodo intenso, ma quando l’azienda mi ha proposto questo master, ho comunque aderito con entusiasmo perché si trattava della prima occasione formativa tecnica specifica nel mio ambito.

Trovo che il master in Risk engineering e management di Cineas, oltre ad essere un’esperienza che arricchisce, sia un master di grande attualità. Dal programma, ai docenti, alle lezioni, ai colleghi in aula virtuale, ho potuto fare tesoro di un prezioso scambio di conoscenza e confronto. Ho apprezzato molto le testimonianze degli imprenditori che ci hanno fatto “toccare con mano” i casi reali direttamente dalla loro esperienza.

Il master mi ha permesso di ampliare la mia visione sugli aspetti di risk management, e oggi mi rendo conto che il mio approccio nell’affrontare ogni pratica lavorativa è più oggettivo e scientifico, rispetto a prima. Anche nel mio ambito che è il Marine, ho potuto approfondire alcuni aspetti property che mi permettono di padroneggiare la materia con più consapevolezza.

Infine ho trovato molto utili anche le lezioni sulle soft skills, che mi hanno permesso di affinare le mie competenze relazionali e risultare più efficace nella comunicazione.”